4 punti essenziali per rendere lo shopping sensibile&sensato

SHOPPING
Image of shocked two women friends standing isolated over pink background. Looking aside holding shopping bags using mobile phone.

Non è solo l’abitudine di scelte ecosostenibili in fatto di shopping che sta diventando una costante per molte di noi, ma è trovare un giusto equilibrio tra l’inevitabile corsa del fast fashion (con annessi sensi di colpa) e la salvaguardia dell’ambiente. Come fare? Ecco 4 punti essenziali per rendere lo shopping sensibile&sensato

1 ESSERE ALLA MODA SÌ MA ACQUISTA SOLO CIÓ CHE TI RAPPRESENTA

Spesso la voglia compulsiva di shopping ci porta a commettere un grande errore, ovvero quello di non rendersi conto delle cose che possediamo e di conseguenza, ritrovarsi nell’armadio due o più capi clone. Inoltre, l’incontenibile bisogno di essere alla moda molte volte ci porta ad acquistare capi che non rappresentano il nostro modo di essere. Se vi è già capitato, sapete anche (pensateci) che quei capi li avete forse indossati una sola volta e che ora saranno sepolti nel vostro armadio. Rispecchiarsi in ciò che si indossa è fondamentale per sentirsi bene con se stessi, quindi, capire il vostro stile e scoprire i punti di forza del vostro corpo è il primo passo per raggiungere l’equilibrio tra la vostra voglia di acquisti, la salvaguardia dell’ambiente . In poche parole, non c’è bisogno di acquistare infiniti capi e accessori all’ultimo grido se poi non rispecchiano effettivamente chi siete. Una selezione più accurata ci permetterà di restare non solo più fedeli alla nostra identità stilistica nonché personale, ma anche di ridurre gli sprechi.

CONSIGLIO: prima di tutto fermati, ed inizia il decluttering del tuo armadio. Vedi ciò che manca realmente nel tuo guardaroba e sopratutto “elimina” ciò che non indossi più da molto tempo. Focalizza il tuo stile!

ARMADIO SHOPPING

2 APPREZZA CIÓ CHE POSSIEDI

Cercare di vivere in modo sostenibile potrebbe portare alla sensazione di dover “eliminare” tutto e cominciare da capo, ma questo è esattamente l’opposto di ciò che bisogna fare. Imparare ad apprezzare ciò che già possediamo è di per sé la base della moda etica e sostenibile. Se quella giacca vi ha stancate prima di regalarla o venderla chiedetevi se avete già sperimentato tutte le possibili strade per renderla di nuovo un capo alla moda. Prendiamo per esempio i pantaloni della tuta, in quest’ultimo anno sono diventati i must-have delle stagioni estive ed invernali e continuano ad esserlo. Sono capi che fino a poco tempo fa venivano indossati esclusivamente in casa, in palestra o per sbrigare commissioni veloci, oggi invece, vengono rivisitati in tutte le loro sfaccettature, sia dal fast fashion che dai big della moda.

3 CAMBIA A PICCOLI PASSI

Va bene la moda etica e sostenibile, ma trasformare drasticamente e all’improvviso il vostro armadio non è solo stancante ma anche costoso. Iniziate un po’ per volta, cominciando a controllare la provenienza e la qualità dei vostri capi. Evitare del tutto il fast fashion non cambierà il mondo, ma fare shopping con più consapevolezza ci aiuterà a fare la nostra parte: provate ad aggiungere nel vostro guardaroba capi di abbigliamento che, oltre a essere alla moda, siano anche longevi. Comprate di meno ma di qualità, in modo che vi durino nel tempo. Potreste inizialmente procedere con i capi basici e mast-have che dovrebbero far parte del vostro armadio, come ad esempio un blazer nero.

4 ACQUISTA CAPI PRE-LOVED

Pre-loved è modo amorevole per dire che i vestiti sono stati già usati da qualcun’ altro. L’ economia circolare supportata dalla compravendita di vestiti, scarpe e accessori usati (ovviamente in buone condizioni) ha finalmente conquistato un’accezione super cool. Insomma, fa bene all’ambiente, aiuta a staccarci dal senso di possesso che ci lega alle cose e ci fa anche guadagnare. Ci sono moltissime piattaforme e app su cui vendere e comprare moda di seconda mano (Depop, Vinted).

Rispecchiarsi in ciò che si indossa e scoprire i punti di forza del vostro corpo sono i fattori principali nel stare bene con se stesse. Se hai bisogno di un aiuto stilistico puoi richiedere una consulenza personale, un team di style coach ti aiuterà a valorizzare te stessa, rafforzando l’autostima, l’energia e la forza che ognuno di noi porta dentro di sé. Essere sicure della propria fisicità, sentirsi a proprio agio in quel vestito, vi porterà ad avverare ogni vostro sogno!

Un saluto dal team Plurale Femminile!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: