I BENEFICI DELL’OLIO DI RICINO: COSA FARE

L'UTILIZZO DELL'OLIO DI RICINO

Tra i prodotti naturali l’olio di ricino è senza dubbio uno tra i più usati e conosciuti nell’ambito della cosmesi e della salute sia interiore che esteriore. E’ un olio vegetale molto pregiato, che viene estratto dai semi della pianta del ricino (Ricinus communis). Nella cosmesi naturale, viene usato principalmente come agente nutriente grazie alle sue proprietà rinforzanti e ristrutturanti; ricco di cheratina e di vitamina E, è un vero e proprio elisir di bellezza per la pelle, i capelli e le unghie. Sui capelli pare abbia delle qualità davvero sorprendenti, così come sulla pelle di viso e corpo. Inoltre spesso e volentieri lo troviamo negli inci di tantissimi prodotti cosmetici, vi sarete sicuramente chieste almeno una volta nella vita: “cosa sarà mai il Castor Oil”? Si tratta proprio dell’olio di ricino!  Se siete curiose di scoprire quali sono tutti gli usi e le sorprendenti proprietà di questo prodotto tanto famoso quanto apprezzato, allora non vi resta che continuare a leggere l’articolo.

Gli utilizzi dell’ olio di ricino:

Per le ciglia

Le ciglia per le quali l’olio di ricino è un vero toccasana in grado di renderle più folte e lucide.

COSA FARE:

Cercare a casa un mascara che non usi o che sia scaduto, poiché ciò che ci interessa è lo scovolino. Pulisci bene in modo che non vi sia traccia di mascara, quando hai concluso, immergilo nell’olio di ricino e stendilo tra le ciglia, proprio come se volessi mettere un mascara. In alternativa, puoi acquistare gli oli di ricino per ciglia e sopracciglia dotati di scovolini e pennellini vari. Applicalo di sera sulle ciglia e tienilo su per tutta la notte. La cosa importante è non eccedere mai con le quantità, perché l’olio potrebbe finire dentro gli occhi e causare fastidi. Allo stesso modo, puoi impiegarlo anche per le sopracciglia.

Per i capelli

Quest’olio sembrerebbe avere una forte affinità con la cheratina, la proteina principale di cui sono costituiti i nostri capelli, per questo motivo viene spesso consigliato a chi ha una chioma molto fragile e delicata e una tipologia di capello molto sottile che tende a spezzarsi. Pare sia in grado di donare lucentezza e vitalità anche ai capelli più secchi e danneggiati, salvaguardando la vostra chioma dalle tanto odiate doppie punte! Gli acidi grassi che contiene aiutano a riequilibrare la quantità di grasso presente in queste zone, rinforzando e nutrendo in profondità ed evitando l’indebolimento e la caduta (o lo sfaldamento nel caso delle unghie). Insomma se con costanza, realizzerete vari impacchi pre-shampoo con l’olio di ricino (specialmente sulla cute) i vostri capelli vi ringrazieranno. E’ ottimo per chi soffre di forfora, essendo un buon anti-batterico e anti-fungino. Massaggiate regolarmente il cuoio capelluto con olio di ricino, esso contribuirà alla scomparsa della forfora.

COSA FARE:

Essendo un olio molto denso e filmante e quindi poco facile da usare puro, e per assicurarti la buona riuscita della miscela è bene unirlo con un altro olio naturale con proprietà benefiche per la capigliatura, per questo vi suggerisco l’olio di cocco, mandorla,  argan, o di jojoba. Realizzata la miscela tra i due olii, applicala sui capelli prima di andare a dormire per un maggiore riuscita, oppure mezz’ora prima di lavarli. Avvolgi bene la chioma in un ampio asciugamano di cotone oppure nella pellicola per alimenti. Il giorno dopo, lava i capelli con uno shampoo non aggressivo.  Se non ami applicare maschere per capelli e attendere mezz’ora prima di lavarli o tutta la notte, puoi optare per una soluzione di olio di ricino balsamo, versando alcune gocce di prodotto direttamente sui capelli lavati prima di procedere con l’asciugatura con il phon. Inoltre, per le “ricce insodisfatte” , i parrucchieri consigliano l’uso di quest’olio per ridurre l’effetto crespo e donare maggiore idratazione ai capelli. Provatelo!

Per la pelle  (proprietà anti-age e idratanti)

Per le pelli più mature pare che l’olio di ricino sia un vero e proprio toccasana. Ha delle proprietà anti-age e idratanti che stimolano la produzione di elastina e collagene e rendono la pelle del viso più elastica e tonica, contrastando la comparsa delle rughe.

Inoltre, è un ottimo idratante ed emolliente della pelle, interagisce con il filmidrolipidico della pelle creando una sorta di barriera protettiva che ne impedisce la disidratazione e nutre la pelle.  Un impacco a base di quest’olio può essere un vero toccasana per la pelle matura, secca, disidratata o soggetta a infezioni. 

COSA FARE:

Applicare una piccola quantità di prodotto sulla pelle con le dita o con un batuffolo di cotone e massaggiare fino a farlo assorbire dalla pelle. E’ consigliabile massaggiare per bene l’olio di ricino sopratutto nelle zone più secche del viso che tendono a segnarsi maggiormente, come ad esempio il contorno occhi.  Anche in questo caso, puoi utilizzarlo miscelato con olio di mandorle o olio di jojoba, in modo da renderlo più liquido e facile da spalmare.

Inoltre, l’olio di ricino è perfetto anche subito dopo la depilazione poiché, spalmato sulle gambe, aiuta a lenire l’irritazione e a rendere la vostra pelle perfettamente morbida, idratata, splendente e sana, grazie alle sue proprietà lenitive, emollienti e idratanti.

Per la labbra  

Basta applicare l’olio di ricino sulle labbra per idratarle, nutrirle e curarne la secchezza, tamponando una goccia ogni volta che serve. Per averlo sempre a portata di mano, si può utilizzare un vecchio flaconcino di gloss, ben lavato e asciugato all’interno, idem l’ applicatore, che si utilizzerà per stenderlo.

Utilizzato anche come struccante 

C’è anche chi sul web consiglia di utilizzarlo anche come struccante quotidiano per unire il suo potere lenitivo, idratante e anti-age a quello pratico del momento in cui bisogna dire addio al make-up.

Avvertenze e controindicazioni

Ovviamente come con tutti i prodotti, che siano naturali o artificiali, è importante prestare attenzione ad eventuali reazioni allergiche che possono sopraggiungere irritando la pelle. Il consiglio è dunque quello di fare un test su un braccio e attendere circa 24h. Se non si manifestano rossori, gonfiori o altri sintomi strani, allora è il prodotto che fa per voi!

OLIO DI RICINO
Photo by Karolina Grabowska on Pexels.com

Bellezze, per questo post è tutto! Vi abbiamo svelato gli usi di quest’olio davvero interessante! Adesso siamo curiose di sentire la vostra opinione! Avete mai provato questo prodotto? Conoscevate tutti gli altri utilizzi oltre a quello famosissimo per la salute di ciglia, unghie e capelli? Diteci tutto nei commenti!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: